Thai massage


Roselin Rutelli

Thai massage

Per prenotare:
Tel +39 3428084284
info@redyoga.it

Il massaggio thai unisce i benefici del massaggio e quelli di una disciplina corporea come lo yoga. Il massaggio tailandese combina i punti di digitopressione della medicina cinese con uno stretching assistito ispirato allo yoga di derivazione indiana.Il thai massage è una sacra danza, una pratica yoga condivisa da due persone.

Tradizionalmente praticato da monaci buddisti, viene considerato una pratica spirituale, una meditazione in movimento. Il terapeuta pratica infatti in uno stato meditativo, sviluppando sensibilità e compassione per bilanciare i bisogni fisici, mentali ed energetici dell’individuo e accompagnarlo verso una pratica di self healing.

Come si svolge un massaggio thai 

Il massaggio tailandese si esegue al suolo, sopra un apposito materasso, senza olio e indossando vestiti comodi e leggeri. Una seduta di thai massage dura 60 o 90 minuti.

Cos’è il thai massage

Le radici di quello che conosciamo oggi come il “tradizionale massaggio thailandese” risalgono a 2500 anni fa in India e alla trazione curativa ayurvedica e yogica; è giunto poi in Thailandia con la migrazione del buddismo, attraverso la pratica del famoso dottore indiano Jivaka Kumar Baccha, responsabile della salute personale del Buddha e dei monaci di quell’epoca.

L’insegnamento e la condivisione di questa pratica attraverso le generazioni e i grandi maestri hanno fatto di questo massaggio una terapia legata all’empatia e all’arte del contatto: la stessa essenza del contatto che esiste da sempre tra tutti gli esseri viventi, come gli alberi che si piegano per potersi toccare gli uni con gli altri.

Il tatto è il senso che guida l’istinto nel costruire le relazioni con gli altri e ci aiuta a vedere ad occhi chiusi.

Lo scopo finale del massaggio tradizionale thai è, sia per chi lo pratica che per chi lo riceve, il raggiungimento di uno stato di “leggerezza” e un’elevazione emotiva e spirituale.

Rispetto ad altre forme di massaggio tradizionale, il massaggio tradizionale thailandese è più mirato ed energizzante: stimola infatti i punti di pressione e riapre i percorsi energetici del corpo, permettendo all’energia di fluire liberamente e consentendo al corpo di guarire se stesso.

Come funziona il thai massage?

Il massaggio thai si basa sul principio dei “sen”, i dieci meridiani energetici del nostro corpo. Tramite la pressione e l’allungamento esercitati lungo questi meridiani si liberano blocchi fisici, emotivi e psichici.

Il massaggio thai favorisce la salute generale e il benessere:

  • stimolando il libero passaggio di energie
  • migliorando circolazione, digestione, respirazione, postura e flessibilità
  • rilassando il sistema nervoso
  • rafforzando il sistema immunitario
  • liberando il respiro che risulterà più fluido e armonioso
  • rilassando i legamenti e le articolazioni
  • dilatando i vasi sanguigni e favorendo la circolazione del sangue
  • bloccando i segnali di dolore al cervello
  • stimolando il rilascio di endorfine e di serotonina
  • migliorando il sonno

A cosa fa bene il massaggio thai

A livello terapeutico il massaggio tailandese tratta un vasto numero di patologie agendo su muscoli, articolazioni e sistema cardio-circolatorio:

  • mal di schiena
  • mal di testa
  • problemi digestivi
  • stress
  • insonnia
  • sbalzi di umore
  • tensioni muscolari
  • dolori causati da stress e posture scorrette
  • disturbi di natura psicosomatica

Il massaggio tailandese si addice a tutti, dai più ai meno sportivi, senza alcun limite di età. Negli atleti di discipline aerobiche (corsa, ciclismo, calcio, tennis etc.) il massaggio può contribuire a ridurre il tempo di recupero lasciando il corpo rilassato e la mente sveglia. Chi si sottopone a questo trattamento spesso riporta che i propri muscoli restano rilassati per giorni dopo una sola sessione.

Your Content Goes Here

Riflessologia plantare


Hindi Bruciamonti

Riflessologia plantare

Per prenotare:
Tel +39 3923158154
anais.bruciamonti@gmail.com

La Riflessologia plantare è una tecnica olistica antichissima: si hanno le prime tracce del massaggio “benefico dei piedi” in Cina già nel 2698 a.C.
Ai giorni nostri esistono due principali scuole di pensiero: l’orientale che unisce la scuola indiana, tibetana, tailandese, vietnamita e cinese che segue i meridiani e l’americana-europea che applica la tecniche di W Fitzgerald e E Ingham Terapia zonale e Metodo Ingham di massaggio con compressione).

La Riflessologia plantare è un massaggio che agisce secondo il principio che ogni organo ha un punto corrispondente collocato nel piede. L’obiettivo del massaggio è ripristinare il regolare fluire della circolazione sanguigna, rilassando e tonificando l’organismo. Si tratta di una sequenza dolce che tende a donare benessere, alleviare dolore e tensioni.

La mia tecnica comprende la stimolazione di testa, mani e piedi, dove le concentrazioni nervose sono più massiccie. Stimolando  questi “terminali” si opera nell’intento di ritrovare il proprio equilibrio psicofisico. L’obiettivo é riarmonizzare i sistemi corporei alleviando le tensioni.

La Riflessologia plantare ha diverse scuole di pensiero e attraverso le mie esperienze e i corsi che ho frequentato inItalia e in Tailandia, vi propongo un massaggio che  combina diverse tecniche di Riflessologia plantare, orientali e americano-europee, thai massage metodo tradizionale Wat Pho, e aromaterapia per garantire un rilassamento completo.

Il massaggio non è solamente esecuzione della tecnica, infatti coinvolge oltre al corpo anche l’energia che circola in esso. Grazie a questo processo,  ad ogni trattamento  scopro che tale massaggio non è solo rivolto a chi lo riceve ma anche a chi lo esegue, una grande occasione di crescita personale. Ogni prodotto cosmetico utilizzato è attentamente selezionato, biologico, naturale e possibilmente a basso impatto ambientale.

Massaggio cinese Tuina


Valeria Booz

Massaggio cinese Tuina

Per prenotare:
Tel 3398587019
valeriabooz@yahoo.it

Il massaggio tradizionale cinese Tuina (letteralmente “spingere, afferrare”) è una delle tecniche utilizzate dalla medicina tradizionale cinese insieme all’agopuntura, la fitoterapia, la dietistica e il qigong. Lo scopo del tuina è quello di stimolare il riequilibrio funzionale dell’intero organismo, rafforzare le difese, stimolare la circolazione dell’energie (chi) e del sangue (xue).
Il massaggio cinese tuina ha una storia molto antica: le prima testimonianze risalgono alla dinastia Shang (XVI-XI sec a.C.) Ci sono reperti dell’esistenza di questa tecnica già nel “Il classico interno dell’Imperatore Giallo”. Ben poche tecniche possono vantare tanta capacità di sopravvivenza, questo a riprova della sua straordinaria efficacia.
Dolce, energetico, dinamico, continuo e profondo sono gli aggettivi che contraddistinguono il massaggio cinese e sono alla base delle molteplici tecniche che l’operatore esegue durante una seduta.
Con il massaggio tuina si effettua la stimolazione di zone del corpo, linee e specifici punti (gli stessi dell’agopuntura) attraverso manovre di massaggio e digitopressione o con movimenti delle articolazioni. Inoltre questa tecnica di massaggio si avvale di tecniche complementari per il raggiungimento degli obiettivi: Coppettazione (consiste nell’applicare direttamente sulla pelle una o più coppette che esercitano una suzione sulla zona trattata, ottima per alleviare i dolori muscolari, attualmente molto usata in campo estetico per smagliature e cellulite); Moxibustione (consiste nel trattare un’area o un punto con il calore prodotto dalla combustione di “sigari” di artemisia, usata per espellere freddo o calore e nei casi di deficit di energia o yang) ; Guasha (consiste nello sfregare la cute in modo energico, in modo tale da riattivare la circolazione, muovere energia. Il guasha viso attraverso l’utilizzo delle pietre di giada permette di riattivare la microcircolazione, rassodare la pelle e diminuire le rughe).

Massaggio Olistico Tradizionale


Alice Sobrero

Massaggio olistico
tradizionale

Il massaggio è un’arte millenaria, una delle più antiche forme di guarigione che l’uomo abbia mai ideato ed utilizzato. Tra i benefici riconosciuti:

  • Induce al rilassamento calmando il nostro respiro, abbassa i livelli di stress e di ansia, migliora la digestione ed è un ottimo supporto in caso di stitichezza ed altri disturbi intestinali e viscerali.
  • Scioglie le tensioni, le contratture muscolari e i trigger points che si creano e accumulano durante la giornata o durante un allenamento intenso.
  • Stimola il sistema linfatico e circolatorio, portando benefici per chi soffre di ritenzione idrica e cellulite e rafforzando il nostro sistema immunitario.
 
I miei trattamenti sono un insieme armonico di tecniche provenienti da diverse parti del mondo – Rolfing, Shiatsu, Massaggio Californiano, Svedese ed Hawaiano, Bioenergetica, Ayurveda – ed hanno l’obiettivo di riportare il corpo al suo originario stato di equilibrio e benessere.
Ogni massaggio è un trattamento personalizzato a seconda delle necessità del ricevente, viene effettuato sull’apposito lettino utilizzando olii naturali ed essenziali purissimi. Il trattamento ha una durata variabile tra i 45 minuti e l’1h e mezza e può comprendere sessioni di aromaterapia, rilassamento guidato e stretching assistito per contribuire a raggiungere una sensazione di armonia tra corpo e mente.

Red yoga genova

“Una posizione assunta dallo Yogi deve essere stabile e piacevole.”
Yoga Sutra